progetto per Ivrea

Roberto GALLINA

Roberto GALLINA

Una città è come un grande organismo, che trova vita nel buon funzionamento di ogni sua parte, e nelle relazioni che le connettono. La nostra Ivrea è da tempo sofferente perché la trama del suo tessuto si è sfilacciata, e allo stesso tempo irrigidita entro maglie inestricabili che la rendono vulnerabile e fragile.
Credo che Francesco Comotto, con il gruppo che lo sostiene, sia la persona più adatta a sciogliere nodi e intrecciare relazioni capaci di far tornare a scorrere linfa vitale ed energia in città.

Valorizzare l’esistente per aprire nuovi orizzonti e traguardi: ecco il compito di un grande regista.

Io ho 52 anni, da 27 faccio l’insegnante, o almeno ci provo, ma sempre con passione, così come ogni altro interesse che mi caratterizza.
Non è la perfezione del pensare e dell’agire ad interessarmi, ma la complessità di ogni azione, e riflessione.

"Una formica è solo una formica, uno zero, una nullità;
i granelli di sabbia per lei sono montagne
ma basta che abbia vicino le compagne
e una formica smuove le montagne."
(Garinei e Giovannini - Aggiungi un posto a tavola)

Video

Altro in questa categoria: « Franca VALLINO Sara MONTE »
Torna in alto

candi wall