Candidatura UNESCO: una storia infinita, e molto costosa.

Oltre un anno fa, senza gara né bando, come da abitudine, la Fondazione Guelpa ha affidato un incarico d'oro ad un super consulente, ovviamente non locale e legato a filo doppio con un certo partito, per il coordinamento dei lavori per la presentazione del dossier Unesco entro gennaio 2015. E' passato più di un anno, ma del dossier di candidatura nessuna traccia. Leggiamo però sull'odierno numero de La Sentinella cosa ci dice tale coordinatore riguardo lo stato dell'arte.

Mancano solo:
il questionario (ma non era la prima cosa da fare?)
il protocollo d'intesa tra gli enti partner
i risultati del seminario tecnico in programma il 23 e 24 marzo (ma di che anno se si doveva fare tutto entro gennaio 2015?)
il piano di gestione con le risorse finanziarie e i piani d'azione
il programma delle iniziative per la valorizzazione delle architetture olivettiane
il piano di monitoraggio per la bonifica dell'amianto

Ah beh, inezie (si fa per dire) e intanto ... qualcuno paga

P.S. Ricordiamo che per la sola candidatura Unesco verranno spesi circa 500.000 euro

Torna in alto