Legalità e trasparenza. Fatti e non parole.

Sentiamo spesso, soprattutto in ambito politico, pronunciare termini quali legalità, trasparenza, equità e via discorrendo. Chi governa lo Stato, piuttosto che un ente locale, si dimostra, a parole, sempre molto impegnato su tali fronti salvo poi venire smentito, molto spesso, dai fatti. Non si deve cadere nell'errore che la legalità e la trasparenza nei procedimenti amministrativi siano comportamenti che non ci riguardano, come cittadini, o che comunque non siamo in grado di comprendere e/o di pretendere perché troppo complicati o troppo lontani dalla nostra vita quotidiana. E' infatti l'esatto contrario. Non possiamo più pensare all'illegalità come a una serie di loschi figuri con coppola e lupara che si aggirano intorno ai cantieri delle grandi opere, anche se in parte è ancora più o meno così, serve cambiare visuale.

Leggi tutto...

Carta di Pisa: a quando l'incontro con l'estensore?

  • Pubblicato in News

In seguito alla mancata adesione in Consiglio Comunale alla Carta di Pisa (codice etico per gli amministratori) il Coordinamento Territoriale di Libera di Ivrea e Canavese propose una giornata di approfondimento con il prof. Vannucci, estensore della stessa, al fine di poter "entrare nel merito di aspetti applicativi ed eventuali problemi connessi". La disponibilità del professore non si è fatta attendere, diversamente sembre essere per la risposta del Sindaco, attesa per il mese di gennaio.

Leggi tutto...

Carta di Pisa, ecco come sono andate le cose

  • Pubblicato in News

In altra news abbiamo già dato notizia della mancata adesione alla Carta di Pisa (codice etico per gli amministratori) da parte del Comune di Ivrea. Può essere interessante capire anche come si sono svolte le cose in Consiglio Comunale. Ecco perciò una breve cronaca sulla base del racconto di Francesco Comotto e dei rappresentanti di Viviamo Ivrea presenti in sala.

Precedentemente alla proposta di delibera sulla Carta di Pisa era all'Ordine del Giorno la votazione sulle "Indicazioni per la nomina dei rappresentanti comunali presso enti, aziende ed istituzioni". In tale contesto Comotto ha proposto di aggiungere tra le cause di incompatibilità ed esclusione, dopo la quinta, una sesta causa, ripresa in parte dal codice etico "Carta di Pisa" dal seguente tenore:

6) non avere rapporti di coniugio, parentela e affinità entro il quarto grado, ovvero di convivenza o di frequentazione assimilabili, di fatto, ai rapporti di coniugio, parentela o affinità, con il Sindaco, gli Assessori e i Consiglieri Comunali.

Leggi tutto...

Il Consiglio Comunale rinvia l'approvazione del Codice Etico per gli amministratori

  • Pubblicato in News

In occasione del Consiglio Comunale di mercoledì 27 novembre 2013 la maggioranza ha respinto la proposta di Delibera presentata dai consiglieri Comotto, Blasotta e Tognoli che avrebbe impegnato l'amministrazione all'approvazione del Codice Etico per gli Amministratori denominato Carta di Pisa, promosso dall'associazione Avviso Pubblico a cui tra l'altro il Comune di Ivrea è associato. I voti contrari sono stati motivati da questioni formali, rimandando la discussione ad altra data e chiedendo in aggiunta di convocare l'estensore del testo perchè venga a spiegare la questione.

Tutto ciò suona a dir poco strano, dal momento che lo stesso sindaco, in campagna elettorale, aveva affermato addirittura di aver già aderito a tale Carta!

Leggi tutto...

Rispetto Piattaforma L4 di LIBERA Ivrea

  • Pubblicato in Mozioni

Questa mozione, presentata da Viviamo Ivrea, Lista dei cittadini e M5S prendeva spunto dall'impegno preso di fronte alla cittadinanza, da parte dei candidati sindaci, durante la campagna elettorale, il 14 maggio, alla fine di un incontro sulla legalità organizzato dall'associazione Libera di Ivrea. La mozione è stata approvata all'unanimità peccato che subito dopo, la Carta di Pisa, che abbiamo inserito all'ordine del giorno, non sia stata approvata. Come dire tutto e il contrario di tutto ...

Leggi tutto...

Cinque Documenti da discutere nel Consiglio Comunale del 25 Novembre

  • Pubblicato in News

Sono cinque i documenti (tre mozioni e due proposte di delibera) che il gruppo "Viviamo Ivrea", attraverso il Consigliere comunale Francesco Comotto, proporrà nel corso della seduta consigliare convocata per lunedì 25 novembre. «Si tratta di temi diversi, tutti legati a due dei presupposti sui quali si è basata la nostra decisione di partecipare alle elezioni: legalità e attenzione ai problemi del territorio»

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS