banner speciale sito

progetto per Ivrea

Numeri

Due settimane fa abbiamo fatto qualche accenno a come il bilancio eporediese, approvato dalla sola maggioranza, sia stato, come al solito calato dall'alto senza alcun processo partecipativo. Ora proviamo a scendere un po' nel dettaglio, cercando di dare qualche numero correlandolo con quanto sostenuto dall'assessorato nell'enfatico comunicato stampa emesso il primo agosto a poche ore dalla sua approvazione in Consiglio Comunale.



Leggi tutto...

Tra il dire e il fare

Se la spesa corrente serve per finanziare la gestione "ordinaria" dell'ente (stipendi, erogazione servizi, acquisti, consumi, ecc) gli investimenti rappresentano il cuore della "visione politica" di una amministrazione contemplando gli interventi infrastrutturali destinati a rendere possibile la città di domani. La passata amministrazione ha puntato decisamente sul Museo Garda ora finalmente ultimato ed aperto. Al di là della spesa per la realizzazione, che si aggira sui 5 milioni di euro, da ora in avanti subentreranno le spese "correnti" di gestione legate al personale (362.000 euro), alla pulizia (62.000 euro), alla manutenzione ordinaria della struttura (29.000 euro), alle utenze (40.500 euro) oltre qualche decina di migliaia di euro per tasse sul personale e consulenze. Sommando il tutto arriviamo a un cifra che si aggira intorno al mezzo milione di euro all'anno. Qualcuno potrà obiettare che ci saranno delle entrate ed infatti nella relativa voce di bilancio alla voce "proventi museo" leggiamo la cifra di 12.000 euro.

Leggi tutto...

Politica reale e politica virtuale

Il 31 luglio era l'ultimo giorno utile per approvare il Bilancio di previsione 2014 dei Comuni o, per lo meno, lo è stato fino al 28 luglio quando, con una "tempestiva" Circolare del Dipartimento degli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell'Economia, questo termine è stato prorogato al 30 settembre. Siamo alle solite. E poi ci stupiamo se all'estero ci considerano inaffidabili per il nostro modo "improvvisato" di governare e di fare politica. Ma si sa, il nostro Paese è un luogo dove tutto può accadere e dove le parole spesso riescono ad assumere il significato opposto a quello per cui vengono pronunciate per cui il bianco può diventare nero e viceversa.

Leggi tutto...

Le due città

Con l'approvazione (della sola maggioranza) del bilancio preventivo 2014 abbiamo scoperto che Ivrea non è una città, bensì due. Una è quella dipinta con enfasi nei trionfalistici comunicati stampa post-bilancio dell'assessore competente (vedi allegato a fine articolo). La stessa che è emersa dall'intervento del capogruppo del PD in Consiglio Comunale il quale ha definito il bilancio appena licenziato: straordinario, eccezionale. Una città dove tutto funziona; dove, grazie alle risorse messe in campo, si procederà alla sistemazione dell'intero patrimonio immobiliare pubblico, un luogo dove non esistono sprechi all'interno della macchina comunale, dove si vive bene e tutto questo senza aumentare l'imposizione fiscale di spettanza dell'ente. Un luogo dove frotte di turisti trascorrono intere giornate a visitare le bellezze del nostro territorio e dove la cultura mette in luce la grande tradizione eporediese in questo campo.

Leggi tutto...

Diamo i Numeri

Solo in Italia è possibile che un bilancio di previsione, badate bene abbiamo detto di previsione, che in una qualunque azienda si approva entro la fine dell'anno precedente, si possa approvare nella P.A. entro la fine dell'anno corrente. La Città di Ivrea si è data da fare e l'ha approvato prima, alla fine di luglio pur non essendoci ancora dati, che non si conoscono tuttora, come la famosa IMU. E si parla di qualche milione di euro in più o in meno per cui è facile capire come la confusione regni sovrana e intanto a rimetterci sono sempre i cittadini contribuenti. Un bilancio è un documento complesso, ma abbiamo provato ad estrapolare qualche numero per provare ad individuare l'impostazione adottata dalla giunta.

Leggi tutto...

Dove sta andando la città?

L'autunno "caldo" tanto evocato nei mesi estivi è ormai alle porte e, purtroppo, molte delle cose che abbiamo scritto come Viviamo Ivrea su questo giornale cominciano inevitabilmente a materializzarsi. Non è che siamo dei profeti, basterebbe parlare con i cittadini per strada per capire che non si possono alzare la retta della scuola materna, la refezione scolastica, i trasporti, la piscina, l'IMU, i rifiuti, ecc. ecc. perché si arriva ad un punto, e per molti è già stato superato, oltre il quale tutti questi balzelli non si riescono più ad assorbire in un bilancio familiare già ridotto al lumicino.

Leggi tutto...

Sarà un autunno caldo!

Sarà un autunno caldo, anzi, caldissimo. Il bilancio della nuova Amministrazione della Città di Ivrea è stato approvato con i soli voti della maggioranza, 5 voti contrari della minoranza e l'abbandono dell'aula da parte del consigliere Gilardini. Contando che il bilancio è un atto che arriva in Consiglio blindato, in quanto non emendabile in quella sede, la discussione è stata intensa e lunga tanto che l'assise, iniziata alle 19, è terminata alle due meno un quarto.

Leggi tutto...

Tempo di Bilancio

Il bilancio preventivo è il documento base di tutta la programmazione e la gestione di un ente pubblico, come di un'azienda privata. Si redige una volta l'anno e si tratta di un documento sostanziale quanto "ordinario" che andrebbe ben ponderato e condiviso con il maggior numero di persone che potrebbero, in base alle singole competenze e conoscenze, apportarvi migliorie e integrazioni. Funzionari, responsabili di servizio, amministratori e chissà se mai si riuscirà: cittadini.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

candi wall